Evergreen neem

A well grown neem tree in India

Neem  - La riscoperta scientifica di un albero dalla tradizione antica

L'albero di Neem (Azadirachta indica o Melia azadirachta L.) è un albero tropicale sempreverde nativo del sub-continente indiano e diffuso anche in altri paesi del sud est. Viene comunemente utilizzato per le alberature stradali e nei giardini, con la sua chioma verde scuro, i piccoli fiori bianchi dall'odore dolce ed i frutti simili ad olive. Cresce normalmente in aree con climi da sub-aridi a sub-umidi. Il Neem si adatta molto bene a differenti tipi di suoli, ma trova le migliori condizioni su suoli profondi, sabbiosi e ben drenati. L'albero del Neem è una tipica pianta tropicale/subtropicale e cresce con temperature medie annua comprese tra 21°C e 32°C. Può tollerare anche temperature molto alte, ma non sopporta temperature inferiori a 4°C.

 

Dall'Ayurveda alla scienza          

Antichi testi indiani ayurvedici rialenti a più di 7000 anni fa descrivono l'albero di Neem associandolo alle sue notevoli proprietà benefiche. Anche oggi, gli indiani delle campagne si riferiscono al Neem come alla "farmacia del villaggio".

 

La riscoperta del Neem dal mondo scientifico

Alla ricerca di piante utili, specialmente prodotti erboristici, gli scienziati stanno concentrando le loro ricerche in luoghi inaccessibili ricchi di biodiversità o nelle foreste pluviali tropicali. Una di queste piante, il Neem, cresce in abbondanza nei giardini e lungo le strade in tutta l'Asia del sud e l'Africa. Questa disponibilità del Neem ha fatto passare quasi inosservate le sue incredibili proprietà, finchè non è stato recentemente notato dalla comunità scientifica.

 

Attualmente sono in atto una serie di ricerche su questa pianta per mettere in luce del centinaia di composti attivi che è in grado di produrre e determinare il ruolo di ogni singolo composto chimico. Il crescente interesse nell'agricoltura biologica sta dando molto risalto alle potenzialità di questo albero ed esistono già molti studi orientati verso le sue proprietà in applicazioni agricole.

 

L'arsenale chimico del Neem

L'albero di Neem può vantare un arsenale chimico di alcune migliaia di composti a cui possono essere attribuite le sue proprietà. Tra queste hanno particolare importanza i terpeni, in diverse parti e tessuti della pianta ci sono più di 70 terpenoidi diversi. Recentemente sono state individuate alcune cellule secretorie che sono il sito di sintesi ed accumulo di questi composti chimici. Queste cellule sono abbondanti nel seme, dove naturalmente si accumula una maggior quantità di terpeni. Tra questi, l'azadiractina è il composto più conosciuto e studiato. Ne sono stati individuati diversi tipi (dalla A alla K), di cui il più abbondante è l'azadiractina-A. La concentrazione di azadiractina nei semi dipende dalla combinazione di fattori ambientali e genetici. Il contenuto può arrivare a 10 g per kg di semi ed un singolo albero può produrre circa 2 kg di semi ogni anno.

 

Le Azadiractine - naturali o sintetiche?

Attualmente il processo di isolamento dell'azadiractina da fonti naturali risulta piuttosto complesso, quindi si stanno sperimentando tecniche per poterla sintetizzare artificialmente. Questo processo ha portato alla frustrazione molti studiosi ma sembra che, dopo 22 anni di ricerca, si sia riusciti a sintetizzare la molecola. Steven Ley, dell'Università di Cambridge, ha ammesso che sia stata una delle molecole più difficili da sintetizzare nei suoi anni di esperienza. L'efficacia della molecola sintetizzata non è comunque ancora stata testata ed, inoltre, il processo di sintesi risulta ancora più costoso e complesso di quello di isolamento da fonti naturali.

 

Queste fonti sono costituite dall'albero del Neem, che contiene diverse migliaia di componenti chimici come l'Azadiractina in tutte le sue parti, dalle radici alla folta chioma. In molte delle preparazioni tradizionali a base di Neem questi componenti sono il segreto della sua efficacia sia come medicinale che come pesticida. I prodotti derivati dall'albero del Neem sono quindi utilizzabili in agricoltura, medicina e cosmesi.

 

Le meraviglie di Neem

Well grown ever green neem treeAzadirachtin
A stamp depicting a scenario of ancient times

A stamp depicting a scenario of ancient times with a neem tree at the back-drop

Nimba— The village Pharmacy !

The Azadirachtin molecule -

The hardest molecule that I have ever worked on and the very toughest syntheses so far reported

- Steven Ley, University of Cambridge

Nature Neem logo

Sei a

www.natureneem.it

« ENGLISH WEBSITE»

« SITEWEB EN FRANCAIS»

« DEUTSCHE WEBSITE »

Zone de Texte: Neem per l’agricoltura  bilogica
Neem per il benessere
Neem - storia e tradizioni